Senza titolo-1

ASSEMBLEA NAZIONALE STUDAUT – OLTRE IL 16 OTTOBRE VERSO LE PROSSIME MOBILITAZIONI! @NAPOLI 31-1-2/11

Questo articolo è stato scritto da il 19 ott 2014 in Editoriali

Il 10 Ottobre ha visto oltre 100 piazze italiane inondate da 100.000 studenti e precari del mondo della formazione. Il Governo Renzi si è trovato a fronteggiare il primo grande momento di opposizione nazionale da parte delle piazze, ma sembra procedere imperterrito nella sua opera di aziendalizzazione del mondo della formazione e precarizzazione dei posti di lavoro.
Il movimento studentesco deve rendersi all’altezza della sfida.
Il network nazionale studentesco StudAut si riunirà a Napoli dal 31 Ottobre al 2 Novembre per discutere la propria linea d’azione. Si discuteranno e aggiorneranno parole d’ordine e strumenti d’analisi; si formalizzeranno linee guida per un modello di formazione alternativo a quello neoliberista; si discuteranno forme organizzative, relazioni politiche e pratiche di conflitto.
Dopo il 2, il 3, il 10, il 16 e il 18 ottobre argomento di discussione sarà come costruire e massificare pratiche di sciopero sociale che guardino al 14 Novembre come data di blocco metropolitano.

A seguire il calendario delle iniziative con alcuni filoni di ricerca relativi a ciascun workshop.

Venerdì 31 Ottobre
Ore 18_ Plenaria introduttiva: bilanci, prospettive e criticità dalle varie città.
Cena e festa di Halloween

Sabato 1 Novembre
Ore 11:30_ Primo Workshop: Formazione e linee guida
In questo workshop, inteso anche come momento di autoformazione, ci proponiamo di discutere e aggiornare il nostro lessico condiviso e le nostre parole d’ordine. Inviteremo professori universitari e docenti precari ad esprimersi con una relazione. Quindi apriremo un dibattito fra studenti.
E’ veramente praticabile un complessivo rifiuto della formazione? O esiste un “lavoro socialmente produttivo” da tutelare? Quanto è attuale parlare di “diritto allo studio”, somministrato da parte di un’istruzione pubblica sempre più aziendalizzata?
Come rifiutare quel sapere che ci viene somministrato per le esigenze del mercato e non partendo dai nostri bisogni? Come reagire ai dispositivi di governance fondati su disciplina, valutazione, crediti e debiti? Come dare spazio a lotte costituenti per il comune?

Ore 15_ Secondo Workshop: Pratiche
In questo workshop ci proponiamo di condividere, confrontare e criticare le pratiche che mettiamo in atto.
Come sviluppare la legittimità e il contropotere dei collettivi all’interno degli istituti? Come sviluppare rapporti con quartieri e territori? Come contrastare devastazione ambientale, fascismo e razzismo? Come attraversare le prossime date di mobilitazione, come il 14 Novembre?

Ore 18_ Terzo Workshop: Organizzazione e relazioni
In questo workshop ci proponiamo di assumere un’organizzazione interna più strutturata, ragionando anche sulle relazioni con altre reti studentesche, nazionali ed europee.
Come sfruttare al massimo le potenzialità di un network studentesco nazionale? E’ utile discutere di gruppi di lavoro più articolati (analisi, comunicazione..)? Come sono funzionate nelle varie città le relazioni con le altre reti studentesche? Come elaborare posizioni nazionali di StudAut?

Pranzo e cena

Domenica 2 Novembre
Ore 10:30_ Plenaria conclusiva: report-sintesi dei vari workshop e bilancio della discussione

Nella consapevolezza che l’impegno studentesco non termina con l’autunno, ci vediamo a Napoli.