perstudaut_converted

#EmilioResisti: misure repressive contro chi i militanti del CSA Dordoni

Questo articolo è stato scritto da il 10 apr 2015 in Editoriali, Metropoli e Territorio

Ripubblichiamo un post di oggi del CSA Dordoni:

 

Questa mattina 5 compagni del CSA Dordoni (tra i quali lo stesso Emilio) sono stati tratti agli arresti domiciliari e 2 condotti in arresto al carcere ‘Ca del Ferro’ per i fatti relativi all’aggressione fascista al CSA Dordoni del 18 Gennaio 2015 che aveva lasciato Emilio in fin di vita.

Le accuse sono di rissa aggravata e le misure repressive sono giustificate con la possibilità di reiterare il reato, con l’aggiunta per i compagni in carcere di pericolosità sociale.

Viene detto esplicitamente che le misure cautelari sono funzionali ad impedire la partecipazione dei compagni alle manifestazioni del 25 Aprile a Cremona e del 1 Maggio a Milano.

Are, Alberto, Emilio, Gian, Roma, Jonny, Pippo liberi subito!

L’Antifascismo non si arresta!

(Seguiranno aggiornamenti)