#15F Brescia

#15F a Brescia: non ci rappresenta nessuno!

Questo articolo è stato scritto da il 18 feb 2013 in Scuola

Gli studenti e le studentesse bresciani si sono ritrovati in piazza con un giorno di anticipo, a causa della concomitanza tra mobilitazione e fiera di san Faustino. Nonostante l’anticipo la giornata è stata partecipata da circa cinquecento ragazzi e ragazze che, come ribadiva la parola chiave con cui si è scesi in piazza, non si sentono RAPPRESENTATI DA NESSUNO.

Siamo irrappresentabili perchè i nostri interessi non rispecchiano quelli di chi, detenendo il  potere, non fa altro che spingerci sempre di più verso il baratro, a colpi di sacrifici e austerità. Siamo irrappresentabili perchè, da anni a questa parte, la scuola che viviamo non fa altro che essere svilita dal ministro dell’istruzione di turno: tutti i governi, siano di destra, di “sinistra” o tecnici, non fanno altro che promuovere un’istruzione per pochi, a scapito della scuola pubblica. Siamo irrappresentabili perchè non hanno fatto altro che raccontarci un sacco di frottole, magari nascoste dalle lacrime, per tenerci all’oscuro dei raggiri compiuti alle nostre spalle.

Siamo irrappresentabili perchè non siamo disposti a subire dictat caduti dall’alto, ma vogliamo un cambiamento netto. Vogliamo essere garantiti nella nostra esistenza e non più precari. Vogliamo avverare i nostri sogni e desideri  non quelli di chi spera di poterci stringere il guinzaglio sempre più forte!
Vogliamo essere rappresentanti di noi stessi e non misere crocette sopra ad una scheda, quindi scendiamo in piazza urlando la nostra totale sfiducia!