10406678_1653228561570603_5092700556157079761_n_co

BENEVENTO, LO SCIOPERO SOCIALE NON FINISCE COL #14N!

Questo articolo è stato scritto da il 15 nov 2014 in Scuola

Pubblichiamo una nota del Collettivo Autonomo Studentesco di Benevento, protagonista in questi giorni di uno sciopero sociale che ha saputo prendere la continuità necessaria a rendere efficaci e determinate le nostre lotte.
Per ben due giorni di seguito studenti, disoccupati e famiglie senza casa hanno attraversato la città con cortei selvaggi e blocchi, sia il 14 Novembre, giornata di sciopero sociale nazionale, sia oggi, giorno della fine della “consultazione” sulla riforma Renzi-Giannini.

Oggi, 15 novembre, gli studenti,le famiglie del movimento di lotta per la casa,giovani,precari e disoccupati, hanno invaso le strade dopo essersi riuniti in piazza Matteotti.
Circa un centinaio di manifestanti si sono quindi diretti verso la sede locale del Partito Democratico, dove è stata messa in atto una contestazione alle politiche di austerità imposte dal Governo Renzi e che sul territorio vengono tradotte nelle politiche antisociali praticate dall’amministrazione Pepe.
In risposta alle riforme del Governo, alta è stata la voce di chi indignato non può sostenere le enormi spese scolastiche o l’affitto di casa, il tutto causato quasi sempre dalla mancanza di un lavoro. Sono state quindi toccate tematiche come la riforma della scuola,l’abolizione dell’articolo 18, il piano casa e il JOBS-ACT.
La manifestazione si è conclusa in Piazza Castello con un’assemblea pubblica aperta e partecipata, in cui è emersa la collettiva volontà di rincontrarsi per organizzare le future mobilitazioni.
Si conclude la due giorni di sciopero sociale rilanciata sul territorio dal Collettivo Autonomo Studentesco con il proposito di organizzarsi per le prossime settimane.

#RIBALTIAMOBUONASCUOLA #SFRATTIAMORENZI #NOJOBSACT #NOPIANOCASA