B11-KvmIEAIlO0a_converted

MODENA: A PRESIDE SCERIFFO E POLIZIA GLI STUDENTI RISPONDONO: #IONONCISTO!

Questo articolo è stato scritto da il 08 nov 2014 in Scuola

Venerdì 7 novembre, si è svolta un’assemblea pubblica di tutte le scuole presso la sede Belle Arti del Venturi, in vista dello sciopero studentesco del 14 novembre.

Gli studenti e le studentesse si sono presentati davanti alla scuola e hanno fatto irruzione per andare ad occupare un’aula in cui svolgere assemblea.

Una volta entrati gli studenti hanno iniziato ad organizzare la giornata di mobilitazione nazionale del 14 ed è stato ribadito da tutti l’importanza di scendere in piazza per pretendere con forza quelli che sono i bisogni di una generazione a cui viene tolto tutto.

Scuola, casa e reddito per tutti, queste sono le parole chiave della discussione, fino a quando la vice-preside, accompagnata dalle forze dell’ordine, ha sciolto l’assemblea.

Queste sono le risposte della presidenza del Venturi alla richiesta di spazi di discussione e socialità, chiamare polizia e reprimere chi lotta per il proprio futuro; questi comportamenti dimostrano la paura verso chi si vuole incontrare e organizzare momenti di confronto e conflitto.

Questi e altri atti repressivi non fermeranno le nostre lotte, aumenteranno solamente la nostra rabbia,

infatti il 14 Novembre scenderemo ancora in piazza per ribadire quali sono i nostri bisogni: trasporto pubblico accessibile a tutti, spazi studenteschi, scuole sicure e basta sperpero di denaro pubblico!

 

14 NOVEMBRE ORE 8.00 STAZIONE DELLE CORRIERE!

 

RIPRENDIAMOCI CIO’ CHE CI SPETTA, RIPRENDIAMOCI CIO’ CHE E’ NOSTRO!

 

 

C.ollettivo A.utonomo S.tudentesco Modena