10354821_894767457215068_3522687859645422545_n_con (1)

I PRESIDI DICHIARANO GUERRA AI COLLETTIVI, GLI STUDENTI RISPONDONO!

Questo articolo è stato scritto da il 29 nov 2014 in Scuola

Cellule criminali“: così i presidi della provincia di Napoli definiscono i collettivi delle scuole in mobilitazione e in occupazione. L’assessore regionale Angela Cortese, del PD, rincara la dose, prendendosela con le famiglie: “Le famiglie capiscono solo le bocciature? Allora bocciamoli tutti”. “Colpiamo i collettivi”.

Esprimono disprezzo verso le ragioni della protesta studentesca, parlano di “degrado sociale e culturale“. Ma allora, quale concezione dell’istruzione difendono i presidi napoletani? Tagli per miliardi di euro che aprono le porte ad investitori privati, accessibilità alla cultura negata, aziendalizzazione del mondo della formazione, mercificazione del sapere, nozionismo, dirigismo, competizione, assoggettamento dei docenti, eliminazione della libertà di insegnamento.

Studenti e docenti non ci stanno alle continue riforme calate dall’esterno negli ultimi 20 anni. Non è la scuola che deve adeguarsi ad un mondo del lavoro spietato. E’ il mercato del lavoro che deve diventare inclusivo e tutelato da diritti universali. Contro la “Buona scuola” Renzi-Giannini e contro il Jobs Act, gli studenti non hanno alcuna intensione di interrompere la mobilitazione.

E’ tanto difficile credere che gli studenti abbiano dei propri bisogni e desideri? La becera criminalizzazione attuata da presidi e giornalisti giunge a teorizzare regie occulte dietro alle occupazioni. E’ evidente che i signori giornalisti non sono mai scesi dalle loro redazioni per scrivere un articolo. Come è evidente che i presidi hanno assunto appieno il ruolo da manager dell’azienda-scuola, ignorano processi e sperimentazione di democrazia e partecipazione che animano le pratiche di mobilitazione dei collettivi studenteschi. Come collettivi studenteschi siamo sicuramente solidali e vicini in tante battaglie a collettivi, laboratori sociali e coordinamenti cittadini. Ma i teoremi che mettono in discussione l’autonomia e l’indipendenza dei nostri percorsi sono tanto ridicole quanto espressione di un mondo che mentre cade a pezzi, prova sistematicamente a stigmatizzare ed aggredire ogni esperienza che mette in discussione lo stato di cose presenti

E’ da anni che le occupazioni e le autogestioni consentono di diffondere quei saperi altri normalmente esclusi dai luoghi della formazione. I nuovi presidi-manager, invece, adesso sgomberano, denunciano e militarizzano gli istituti, con impianti di videosorveglianza, recinzioni, intimidazioni.

Lo ripetiamo ancora e ancora una volta: se questa è la Buona scuola, noi saremo studenti cattivi e indisponibili!

 

-Collettivo Genovesi

-Collettivo Vittorio Emanuele

-Collettivo Margherita di Savoia

-Collettivo Cartesio

-Collettivo de Carlo

-Collettivo Isis Serra

-Collettivo Elena di Savoia

-Movimento Pansini

-Collettivo G.B. Vico

-Collettivo Vincenzo Cuoco

-Collettivo Umberto I

-Collettivo Mercalli

-Collettivo ISIS Livatino

-Collettivo Flacco (Portici)

-Liceo Elsa Morante (Sede Centrale e Succursale)

-ISIS Vittorio Veneto

-ISIS De Nicola

-ITG Della Porta

-Liceo Don Milani

-IPSAR Cavalcanti

-IPIA Miano

-ITIS Galileo Ferraris

-Liceo Alfonso Maria De’ Liguori (Acerra)

-Collettivo labriola

-Collettivo Nitti

-Collettivo Rossini

-Collettivo nautico

-Collettivo Vittorio emanuele (Fuorigrotta)

-Collettivo virglio

-Collettivo Pareto

-Collettivo Falcone

-Collettivo pitagora

-Villari (Napoli)

-Garibaldi (Napoli)

-Fermi Gadda (Napoli)

-Da vinci (Napoli)

-Ferraioli (Napoli)

-De Filippis – Galdi (cava de’ Tirreni)

-Diaz (Caserta)

-Giannone (Caserta)

-Giordani (Caserta)

-Severi (Salerno)

-Colletta (Avellino)

-Barsanti (Pomigliano)

-Emilio Segrè (Marano)

-Torrente (Casoria)

-Giordano Bruno (Arzano)

-De Liguori (Acerra)

-Dalla Chiesa (Afragola)

-Gandhi (centrale e succursale) (Casoria)

-Professionale (Arzano)

-Miranda (Casoria)

-Brunelleschi (Afragola)

-Imbriani (Pomigliano)

-Giannone (Benevento)

-Rummo (Benevento)

-Convitto Giannone (Benevento)

-Telesia (Telese)

-Imbriani (Avellino)

-Rossi Doria (Avellino)

-De capraris (Avellino)

-Menna (Salerno)

-Magistrale Galizia (Nocera)

-E.Pascal (Sant’antonio)

-Siani (Casalnuovo)

-Caccioppoli (Napoli)

-Cantone (Pomigliano)

-G.D’orso (Avellino)

-Mancini (Avellino)

-Convitto Colletta (Avellino)

-Amatucci (Avellino)

-De santis (Sant’angelo dei Lombardi)

-Da procida (Salerno)

-Alfano (Salerno)

-Focaccia (Salerno)