scuola-azienda studaut copia

SE LA SCUOLA E’ UN LAVORO IO MI LICENZIO!

Questo articolo è stato scritto da il 16 mag 2016 in Editoriali, Metropoli e Territorio, Scuola, Slider

Da quando sono al Governo, la Ministra dell’Istruzione Giannini e il Premier Renzi si sono posti come obiettivo quello di riformare completamente la scuola, partendo dalla catastrofica Buona Scuola ed arrivando ai tagli assassini. Saranno però troppo occupati per rendersi conto che l’Italia è al secondo posto tra i Paesi membri dell’Ocse per percentuale di […]

studautg

REPORT ASSEMBLEA NAZIONALE, RILANCIAMO LOTTA CONTRO GOVERNO RENZI E BOICOTTAGGIO TEST INVALSI!

Questo articolo è stato scritto da il 10 apr 2016 in Metropoli e Territorio, Scuola

Da Settembre ci stiamo mobilitando nelle scuole e nelle piazze, anche insieme a professori, per impedire che vengano attuati i continui attacchi all’istruzione da parte del governo Renzi. Per delineare le prospettive verso i prossimi mesi, abbiamo dato vita a tre giorni di assemblee per discutere delle mobilitazioni e dei percorsi intrapresi fino ad ora, […]

virgilio studaut

TUTTO È LECITO, NIENTE È CONCESSO. Educare e punire nella scuola-azienda renziana

Questo articolo è stato scritto da il 31 mar 2016 in Metropoli e Territorio, Scuola, Slider

Sembra normale e ordinario vedere agenti in borghese e in divisa irrompere in un istituto pubblico, prendere a spallate gli studenti, chiamarli per nome e portarli via. Indecorosa invece la protesta successiva degli alunni, le richieste di spiegazioni alla dirigenza, la voglia di mostrare tutta la loro rabbia. C’è da distinguere due ruoli ben definiti […]

bP4RZCQ

Contro ogni forma di repressione, solidarietà a tutti gli studenti colpiti da sanzioni disciplinari per l’occupazione!

Questo articolo è stato scritto da il 20 gen 2016 in Metropoli e Territorio, Scuola

Vediamo come a Bologna l’inaridimento del movimento giovanile abbia portato alla conseguenza che siamo ormai l’unico collettivo studentesco che in questa città porta avanti la lotta reale nelle scuole. Da anni ci battiamo come Cas in tutte le scuole bolognesi per portare avanti momenti di mobilitazione e supportiamo ogni studente che decida di mettersi in gioco in percorsi di riappropriazione e rivendicazione di diritti.

8 dic

APPELLO ALLA PARTECIPAZIONE ALLO SPEZZONE NAZIONALE GIOVANI NO TAV – 8 DICEMBRE

Questo articolo è stato scritto da il 21 nov 2015 in Metropoli e Territorio

Sono passati 10 anni da quell’8 dicembre 2005 in cui, a Venaus, in tanti e tante hanno deciso, collettivamente e in modo determinato, di riprendersi quello che era loro di diritto. Molti di noi giovani quel giorno erano presenti, molti altri si stavano soltanto affacciando alla lotta No Tav. Resta il fatto che, per tutte e tutti noi, quelle giornate del 2005, rappresentano un esempio di lotta popolare fisso nella mente.

12068009_894666683942928_1625396708_n_converted

ROMA: REPRESSIONE E DENUNCE PER IL CORTEO DEL 2 OTTOBRE

Questo articolo è stato scritto da il 13 ott 2015 in Scuola

In questi giorni, in seguito al corteo del 2 Ottobre, alcuni studenti che hanno partecipato alla mobilitazione sono stati raggiunti da gravi atti repressivi. Il Prefetto Gabrielli colpisce ancora, attaccando, quello che ci ostiniamo a definire come il “movimento” studentesco ed in particolare gli Studenti Autorganizzati Romani che, fin dall’inizio dell’Autunno, hanno dimostrato di essere […]

x nicola

LE VOSTRE MISURE NON CI FERMERANNO, a sarà düra!

Questo articolo è stato scritto da il 01 lug 2015 in Editoriali

Ieri 29/6 ad un nostro compagno di Torino, militante nel KSA, è stato notificato l’obbligo di dimora con firma e rientro a casa in determinate fasce orarie.
La misura cautelare è stata presa a seguito di indagini riguardanti fatti avvenuti in Val di Susa nel settembre 2014, a Torino questo tipo di misure ormai sono all’ordine del giorno, infatti magistratura e forze dell’ordine portano avanti da anni, senza sosta, il tentativo di spegnere il movimento NO-TAV colpendo chi, in prima persona, ha lottato e partecipato alle mobilitazioni e alle scadenze che questo si dava.
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà-complicità al nostro compagno con la consapevolezza che non saranno queste forme di repressione a spegnere i movimenti, e che ci saranno sempre persone che come lui avranno il coraggio,la voglia, di lottare contro chi da anni non fa che speculare sulle nostre vite, progettando e strutturando una società precaria e di sfruttamento.

scuola-azienda studaut

CRITICA AL MODELLO DI SCUOLA CHE SIAMO COSTRETTI A VIVERE

Questo articolo è stato scritto da il 13 apr 2015 in Editoriali, Scuola

Noi giovani, oggi, viviamo la scuola unicamente come luogo di indottrinamento. Ogni giorno, al mattino, siamo costretti ad entrare in classe puntuali, a stare seduti sulla sedia in silenzio, ad ascoltare il professore che ci propone la sua lezioncina. Unici momenti in cui possiamo relazionarci coi nostri compagni sono quei dieci minuti di intervallo, nei quali, dagli ultimi anni, ci viene proibito persino di fumare una sigaretta.

10473180_949334491751842_4258889931837104703_n_con

#27F A BRESCIA, STUDENTI BLOCCATI E CARICATI DALLA POLIZIA

Questo articolo è stato scritto da il 27 feb 2015 in Scuola

Oggi, Venerdì 27 Febbraio, il Kollettivo Studenti in Lotta è sceso in piazza, in concomitanza con le realtà del network StudAut. Il corteo ha attraversato le vie della città di Brescia. I primi attimi di tensione si sono visti all’altezza del cavalcavia Kennedy dove alcuni automobilisti hanno tentato di investire e minacciato dei compagni. Dopodiché […]

t

TORINO #12D, SPEZZONE STUDENTESCO E SOCIALE NELLO SCIOPERO GENERALE: CARICHE E SCONTRI

Questo articolo è stato scritto da il 12 dic 2014 in Editoriali, Scuola

Oggi, 12 dicembre, in occasone dello sciopero generale, gli studenti e le studentesse sono scesi in piazza a fianco di sfrattati, rifugiati, disoccupati e precari. Lo spezzone sociale ha riunito tutte quelle persone che non si riconoscono nei partiti politici e che hanno sentito la necessità di vivere questa data discostandosi dalle sigle sindacali.
Lo spezzone è andato a contestare il governo Renzi, che si presenta come innovatore, ma che porta avanti le stesse politiche proposte da coloro che lo hanno preceduto.

OCCUPAAZIONE roma

Occupati i licei romani Righi e Manara

Questo articolo è stato scritto da il 01 dic 2014 in Editoriali, Scuola

Riteniamo che l’occupazione sia l’unico metodo per rifiutare il pensiero dell’assimilazione passiva ed allenarci al pensiero della decostruzione attiva e consapevole dei ruoli, per sperimentare attivamente il reale potenziale del ribaltamento degli equilibri di forza pur nel nostro piccolo, per intraprendere un percorso che speriamo possa causare degli effetti a lungo termine ma pronti ad “accontentarci” anche solo di un’oasi dove vivere al di fuori delle logiche aziendali di una scuola che ha abdicato al proprio ruolo

10354821_894767457215068_3522687859645422545_n_con (1)

I PRESIDI DICHIARANO GUERRA AI COLLETTIVI, GLI STUDENTI RISPONDONO!

Questo articolo è stato scritto da il 29 nov 2014 in Scuola

“Cellule criminali“: così i presidi della provincia di Napoli definiscono i collettivi delle scuole in mobilitazione e in occupazione. L’assessore regionale Angela Cortese, del PD, rincara la dose, prendendosela con le famiglie: “Le famiglie capiscono solo le bocciature? Allora bocciamoli tutti”. “Colpiamo i collettivi”. Esprimono disprezzo verso le ragioni della protesta studentesca, parlano di “degrado […]

stelle_sceriffo_pic_converted

[video] L’APPELLO DEI PRESIDI SCERIFFO: “DOBBIAMO COLPIRE I COLLETTIVI”.

Questo articolo è stato scritto da il 28 nov 2014 in Media, Scuola

Con un video su Repubblica.it i presidi delle scuole campane lanciano la guerra ai collettivi studenteschi. Il video ci mostra una assemblea di pochi elementi, i dirigenti di alcune scuole campane, che da una parte si lamentano delle “difficoltà” delle scuole nella loro regione, dall’altra attaccano a spron battutto chi ogni giorno si batte per […]

10373744_796049830451375_6769055814869577133_n_con

PARIGI, SCUOLE BLOCCATE E BARRICATE PER REMI FRAISSE

Questo articolo è stato scritto da il 07 nov 2014 in Metropoli e Territorio

Migliaia di studenti medi di Parigi hanno dato vita ieri ad una interruzione simultanea e collettiva delle attività scolastiche lungo tutto l’esteso tessuto metropolitano, rilanciando le proteste contro l’assassinio per mano poliziesca di Remi Fraisse di due settimane fa, l’ultimo di una lunga serie che vede come due principali variabili il razzismo istituzionale e l’intolleranza […]